A spasso nel tempo! – Episodio #10

L’EUROPA MEDIEVALE E LA CRISI DELLA COSMESI

Con la caduta dell’Impero Romano l’Europa entrò in un’epoca buia, dove le condizioni di vita divennero estremamente dure. Povertà, malattie e guerre costanti impedirono la diffusione delle mode.
Durante il Medioevo quasi tutti i prodotti cosmetici scomparvero dalla società europea. Questo non fu dovuto solamente alla loro scarsa reperibilità, ma anche al fatto che la Chiesa cristiana ne impedì attivamente la diffusione, in quanto il gioco dell’attrazione fra i sessi era ritenuto peccaminoso.
In questo periodo le donne pensavano fosse desiderabile avere un aspetto elegantemente pallido. Stare lontane dal sole era un modo per mantenere chiara la propria carnagione, ma se questo non bastava si dipingevano il viso con tinte e polveri bianche, o addirittura si provocavano delle perdite di sangue per aumentare il pallore.
Il trucco, essendo un tabù, consisteva in alcuni semplici accorgimenti, come la “ricostruzione” delle sopracciglia, ridisegnate con una linea sottile stile “Marlene Dietrich”.