È mezzanotte e venti, mentre chiudo gli occhi ripasso la mia lista quotidiana, la preparo mentalmente ogni notte prima di addormentarmi, ho previsto nell’ordine:

  1. Sveglia alle 6.30 risveglio muscolare, o meglio, corsetta al parco
  2. Colazione
  3. Doccia
  4. Niente macchina, si va in ufficio in bicicletta
  5. Fissa l’appuntamento per la pulizia dei denti
  6. Chiama mamma
  7. Compra crocchette per Pussy
  8. Vai dal veterinario per vaccino Pussy
  9. Compra cibo sano per la cena
  10. Cucina
  11. Mangia lentamente, seduta
  12. Studia per la prossima riunione
  13. Fai un po’ di training meditativo
  14. Prima di addormentarti spalma la crema schiarente e il contorno occhi

Quello che è poi successo: ho spento la sveglia alle 7.30, anche se suonava ogni dieci minuti, ho fatto colazione in macchina con un cornetto confezionato, sono entrata in ufficio senza neanche pettinarmi, l’unica telefonata è stata quella per rimandare l’appuntamento dal veterinario, a Pussy ho dato da mangiare bastoncini di pesce riscaldati, ho cenato con un panino al tonno, in piedi, sbriciolando sulle dispense da portare in riunione. Ho trovato solo il tempo per lavarmi i denti, senza manco passare il filo interdentale… e lì, in quel momento, ferma davanti allo specchio, le ho viste.

Quei solchi d’esperienza, quelle linee che tracciano il percorso delle mie giornate sempre di corsa. Ho bisogno di una tregua, altrimenti non basterà più la crema schiarente, avrò bisogno di una bella mano di calce.

Acquista i prodotti del racconto.

Melania con Apsogos, trattamento viso illuminante
Privacy Policy Cookie Policy