Lo specchio riflette la mia faccia tutta smorfie, i due indici si stringono intorno a quel mostro rosso che ogni volta, nel momento sbagliato, spunta, prepotente.

Esiste solo lui, del mio corpo è l’unica parte che sento, pulsante, viva, l’unica parte inopportuna.

Ma c’è un momento giusto per avere i brufoli?

Domani sosterrò l’esame di filosofia orientale e tra fronte e guance sembro un campo coltivato a pomodori, un po’ come il giorno del primo appuntamento con Matteo, o come il giorno del saggio di clarinetto.

È così, la mia pelle non regge lo stress, il detto “ti si legge tutto in faccia” mi si adatta alla perfezione. Brufoli uguale, ansia.

Per anni ho consumato tubetti di dentifricio facendoli seccare sui ponfi, ho provato con l’argilla, il limone, il bicarbonato. Nulla. Mia mamma continua a dirmi che è una questione ormonale, che quando crescerò e avrò il primo figlio passerà tutto… ma affrontare una gravidanza per avere la pelle liscia mi pare un gesto estremo.

Aspetterò. A meno che

Acquista i prodotti del racconto.

Ludovica

Ludovica con Apsogos, trattamento viso riequilibrante
Privacy Policy Cookie Policy