Il glossario cosmetico, il dizionario della dermocosmesi di Apsogos Cosmetics Italia vuole essere uno strumento utile per farti avvicinare al mondo della cosmetica.  Seleziona il termine che vuoi approfondire dal nostro indice e verrai indirizzato nel punto preciso del nostro glossario cosmetico con la definizione corretta.

Il glossario cosmetico è sempre in aggiornamento con nuove voci e definizioni migliorate.

GLOSSARIO COSMETICO

ACHILLEA

L’achillea è una pianta erbacea perenne dalle proprietà cosmetiche e dermofunzionali: antinfiammatorie, astringenti, rassodanti, disarossanti ed antiseborroiche; per questo motivo, i suoi  estratti  sono comunemente impiegati nei prodotti contro manifestazioni acneiche,  pelli secche, screpolate, delicate ed arrossate.

torna all’indice

ACNE

Dermatosi infiammatoria del follicolo pilosebaceo e del tessuto perifollicalare, localizzata in particolare a livello del volto e caratterizzata dalla presenza contemporanea o sequenziale di comedoni, papule, pustole o cisti, con esiti talvolta cicatrizali, decorso cronico e riacutizzazioni.

torna all’indice

ACIDO IALURONICO

Sostanza prodotta naturalmente dal nostro organismo in grado di idratare e proteggere i tessuti cutanei; la sua concentrazione all’interno del tessuto connettivo tende a diminuire con l’avanzare dell’eta’, ottenuto per via biotecnologica per l’utilizzo cosmetico, conferisce elasticità, idratazione profonda,turgore e morbidezza alla pelle.

torna all’indice

ACIDO GLICOLICO

(nome inci: glycolic acid) Ingrediente appartenente alla famiglia degli alfa-idrossiacidi (aha), denominati anche  “acidi della frutta” perché presenti in molti frutti comuni. In cosmetologia è una sostanza funzionale impiegato per un’azione di rinnovamento cutaneo. Riduce la  coesione dei corneociti, stimola la sintesi di collagene e glicosaminoglicani nel derma. Azioni: esfoliante, idratante, schiarente, antiacne.

torna all’indice

ACIDO LATTICO

È un idrossiacido usato come sostanza acidificante (agente tampone) e come sostanza funzionale esfoliante, schiarente, umettante.

torna all’indice

ADIPE

Insieme di cellule, chiamate adipociti, deputate all’accumulo di trigliceridi, con funzione di protezione termica e meccanica, oltre che di riserva di materiale energetico e nutritivo. 

torna all’indice

A.H.A

-ALFA IDROSSI ACIDI-  (o acidi della frutta). Sostanze di origine naturale con azione rigenerante sull’epidermide (acido glicolico, lattico, malico, citrico e tartarico).

torna all’indice

ALGHE

Le alghe sono organismi acquatici, unicellulari e pluricellulari. In base alla loro dimensione vengono classificate in due gruppi:

  • macroalghe (Laminaria, Fucus Vesiculosus, Ulva lactuca, Corallina Officinalis)
  • microalghe (Spirulina, Dunaliella, Chlorella, Porphyridium).

Sono ricche di proteine, lipidi, glucidi, vitamine (provitamina A, vitamine B,C,D, E) e sali minerali, per questo svolgono importanti funzioni cosmetiche; hanno proprietà idratanti, rimineralizzanti, dermoprotettive, rassodanti, tonificanti ed elasticizzanti, contrastano i radicali liberi,   sono ottimi alleati per il trattamento degli inestetismi della cellulite  e della pelle a buccia d’arancia.

torna all’indice

ALLANTOINA

Sostanza dotata di proprietà idratanti e lenitive, in grado di proteggere la cute stimolando il rinnovamento dei tessuti e la rigenerazione dell’epidermide.

torna all’indice

AMAMELIDE

Arbusto di cui si utilizzano le foglie e la corteccia dei rami; i componenti principali sono tannini, dotati di trofismo sui tessuti epiteliali (favoriscono la stabilizzazione delle cellule dell’epidermide e delle pareti vascolari). Gli estratti possiedono proprietà astringente, dermopurificante, decongestionante, vasoprotettiva sul microcircolo (riduzione permeabilità vascolare e fragilità capillare); sono utilizzati in caso di pelle arrossata e irritabile con couperose, nella pelle con pori dilatati e tendente al “lucido”, nei prodotti per la pulizia del viso. Dotata di proprietà tonificante, lenitiva, rinfrescante.

torna all’indice

Anti-age

Azione polifunzionale per prevenire e trattare l’invecchiamento cutaneo anche fotoindotto: l’azione antiaging è dovuta a un insieme di funzionalità (idratazione, emollienza, azione sul microcircolo, azione antiradicalica) tali azioni e i loro risultati su pelle si possono misurare con tecniche “in vitro” e “in vivo”.

torna all’indice

ANTISETTICO

Sostanza con la proprietà di ostacolare o rallentare lo sviluppo e la proliferazione di microrganismi infettivi o patogeni.

torna all’indice

ARBUTINA

L’arbutina è una sostanza che si trova nelle pianta dell’uva ursina utilizzata in cosmetica per la sua proprietà schiarenti in quanto inibisce l’enzima tirosinasi, differente rispetto a quello dell’idrochinone, poiché non interviene né sulla sintesi, né sull’espressione dell’enzima. Presenta inoltre ottime proprietà antiossidanti contribuendo così a ridurre la quantità di radicali liberi generati dai raggi uv.

torna all’indice

ARGILLA BIANCA

Sostanza naturale proveniente dal mondo minerale; deriva da particolari rocce dette feldspati, che si sgretolano con l’azione degli agenti atmosferici.  A differenza di altri tipi di argilla, quella bianca è praticamente priva di ferro. Grazie alle molteplici proprietà benefiche, (antisettica, antitossica, detossificante, antinfiammatoria, cicatrizzante, assorbente), è largamente utilizzata nella cosmesi come in medicina.

torna all’indice

ASTRINGENTE

Azione propria di sostanze capaci di restringere temporaneamente le dimensioni dei pori e dei follicoli cutanei, riducendo così la sensazione di “pelle unta”; caratteristica di piante ricche di tannini e saponine.

torna all’indice

AVOCADO

(nome inci: persea gratissima). Coltivato nelle zone tropicali. La polpa essiccata del frutto contiene un olio grasso formato da gliceridi dell’acido oleico, linoleico, palmitico; importante la frazione insaponificabile (costituita da steroli, avocatine, vitamine liposolubili). L’olio stimola l’attività dei fibroblasti e inibisce l’attività delle collagenasi; presenta caratteristiche sebo-simili, penetra con facilità nella cute e facilita l’assorbimento di altri principi attivi, protegge inoltre dalle radiazioni uv. Funzione cosmetica: elasticizzante, emolliente, nutriente cutanea, rassodante.

torna all’indice

BARDANA

(inci name: arctium lappa, arctium lappa extract). Si utilizza la radice della pianta, che contiene acidi caffeilchinici, polifenoli (acido clorogenico, acido caffeico), inulina, mucillagini. È dotata di attività antipruriginosa, sebo-normalizzante; protegge il collagene cutaneo dai danni ossidativi causati dai radicali liberi (esposizione alle radiazioni uv), inibisce l’attività della ialuronidasi (enzima implicato nei processi flogistici a carico dell’epidermide, ad es. acne e dermatite seborroica). Gli estratti sono inseriti nella formulazione di cosmetici per ridurre l’untuosità cutanea e per contrastare l’eccessiva secrezione sebacea a livello del cuoio capelluto. Funzione cosmetica: astringente, dermopurificante, emolliente, lenitiva, seboequilibrante.

torna all’indice

BIO-TECH

Nuova branca della scienza che studia le applicazioni tecnologiche che si servono di sistemi biologici, organismi viventi o loro derivati per produrre o modificare beni o processi per un fine specifico, utili alla vita dell’uomo. I campi di impiego sono diversi, dalla farmaceutica e cosmetica, all’agricoltura, all’industria alimentare, alla bioindustria e all’ambiente. Da alcuni anni l’impiego di bio-tecnologie si è imposto prepotentemente nel settore delle scienze dermatologiche, permettendo di ottenere ingredienti sempre più mirati ed efficaci, e innovative tecniche di bioingegneria cutanea, aprendo così una nuova era per la rigenerazione cutanea ed il trattamenti di diverse patologie dermatologiche.

torna all’indice

BORSE

Gonfiore a livello sottorbitale, dovuto alla perdita di elasticità e permeabilità dei vasi capillari, a cui consegue un’accumulo di fluidi che ristagnando nel grasso orbitale ne aumentano il volume.

torna all’indice

BRIGHTENING

Schiarente, illuminante.

torna all’indice

BURRO DI KARITE’

(nome Inci: Butyrospermum parkii butter). Il burro di karitè si ricava dai semi della pianta Vitellaria paradoxa appartenente alla famiglia delle Sapotacee.

La sua caratteristica principale è l’elevata percentuale insaponificabile, che consente di creare un film protettivo sulla pelle e proteggerla dalle aggressioni esterne (vento, freddo, radiazioni nocive), lasciandola tonica ed elastica. Ha numerose proprietà benefiche per la cura e la bellezza della pelle, idrata, nutre, protegge, cicatrizza, è un ottimo emolliente ed elasticizzante.

torna all’indice

CAFFEINA

Sostanza alcaloide utilizzata come coadiuvante nel trattamento delle adiposità localizzate per le sue proprietà lipolitiche.

torna all’indice

CALENDULA

(nome inci: calendula officinalis). Pianta ricca di flavonoidi, allantoina, caroteni, steroli e mugillagini,  che esercitano un effetto antinfiammatorio e lenitivo nella cute irritata, stimolano la riepitelizzazione, accelerano il turn-over epidermico e aumentano la sintesi di collagene. Utilizzata in cosmetica per il trattamento di pelli secche e sensibili.

torna all’indice

CASSIA ANGUSTIFOLIA

Pianta appartenente alla famiglia delle Leguminose (o Febacee), conosciuta anche come Senna; cresce in climi secchi e caldi ed è originaria di Nord Africa e Medio Oriente. La polpa dei suoi baccelli, e le foglie sono utilizzati da secoli, grazie alle sue proprietà lassative, e rinfrescanti.

torna all’indice

CELLULA

La più piccola unità funzionale classificabile come vivente, nonché elemento costitutivo essenziale di ogni organismo. La cellula è un’entità autosufficiente, capace di assumere nutrienti, svolgere funzioni specifiche e riprodursi, a tal fine ogni cellula contiene tutte le informazioni necessarie, ed in ognuna è presente il DNA.

torna all’indice

CELLULITE

Alterazione cronico-degenerativa del tessuto dermico e ipodermico; le cause sono numerose, coinvolgono diversi aspetti fisiopatologici e interessano il tessuto adiposo con manifestazioni che vanno dalla ritenzione idrica fino alla fibrosi e la sclerosi dei tessuti. Da distinguere dall’adiposità localizzata (cuscinetti).

torna all’indice

CENTELLA ASIATICA

Pianta ricca di saponine dalle proprietà eutrofiche a livello del tessuto connettivo di capillari e vene, stimolano la produzione di fibre di collagene all’interno della parete dei vasi sanguigni, favorendo il mantenimento di tono ed elasticità vascolare, riducendo la permeabilità dei capillari e contrastando la stasi ematica.

torna all’indice

COLLAGENE

Proteina fibrosa presente nel derma dalle ottime proprietà idratanti a livello della superficie cutanea; le fibre collagene assorbono grandi quantità d’acqua formando un gel sullo strato corneo per proteggerlo dalla disidratazione.

torna all’indice

COMPLESSO VITAMINICO

Complesso di vitamine accomunate dal medesimo principio attivo.

COPOLIMERO

Macromolecola  contente due o più unità di specie diverse, che si ripetono uguali lungo tutta la catena polimerica.

torna all’indice

DERMA

Strato intermedio della pelle, costituito da fibroblasti, fibre collagene (permettono l’estensione cutanea, se alterate causano disidratazione e formazione di rughe), fibre elastiche (garantiscono il tono cutaneo, possono allungarsi recuperando le dimensioni originarie al cessare dello stimolo), sostanza fondamentale (formata da glicosaminoglicani, acido ialuronico, condroitinsolfato: molecole capaci di trattenere acqua conferendo idratazione al tessuto connettivo) nel cui interno sono contenuti vasi sanguigni e linfatici, terminazioni nervose, annessi cutanei; spessore variabile (tende a diminuire progressivamente con l’età). Nel derma è presente ~70% dell’acqua cutanea. La struttura dermica è resistente, sostiene e nutre l’epidermide e gli annessi cutanei, protegge dagli insulti meccanici esterni.

torna all’indice

DERMOCOSMETICO

Definizione che nasce dall’unione dei due vocaboli “dermatologia” e “cosmetica”, e che indica tutti i prodotto cosmetici destinati al trattamento, ed al supporto della terapia per la cura della pelle, attraverso formulazioni altamente efficaci, e concentrazioni molto più alte di principi attivi, rispetto ai normali cosmetici. I dermocosmetici vengono sviluppati in laboratori certificati da ricercatori esperti in chimica e farmacologia.

torna all’indice

DERMOPROTETTIVA

Azione polifunzionale di potenziamento ed integrazione della naturale funzione barriera dell’epidermide.

torna all’indice

DERMOPURIFICANTE

Termine che indica pulizia profonda abbinata ad azione antibatterica, particolarmente indicata per pelli impure a tendenza acneica.

torna all’indice

DETERGENTE

Azione cosmetica dell’igiene della pelle, dei capelli e degli annessi cutanei; i meccanismi di rimozione dello sporco sono molteplici e variano a seconda del tipo di substrato (pelle, capelli, denti, etc.) e del tipo di sporco: grasso o liposolubile (sebo, smog, lipidi cutanei), idrosolubile (sudore, sali), solido (cellule, residui di trucco, polvere, etc.).

torna all’indice

DETERSIONE

Qualsiasi processo messo in atto per rimuovere lo sporco dalla pelle. Una corretta detersione è alla base della bellezza e della salute dell’epidermide del viso e del corpo.

torna all’indice

DETOSSINARE

Eliminare dall’organismo le sostanze tossiche o nocive. L’abitudine ad eseguire trattamenti costanti, aiuta a contrastare il naturale processo di invecchiamento della pelle. Dona lucentezza e morbidezza alla pelle, mantenendola liscia, levigata e attenua l’effetto buccia d’arancia.

torna all’indice

DISCROMIA

Alterata colorazione della cute in seguito a diminuzione (ipocromia, acromia, leucodermia) o aumento (ipercromia, melanodermia) del pigmento melanico. Si evidenzia con i fenomeni di invecchiamento cutaneo.

torna all’indice

DRENARE

In campo estetico drenare significa eliminare i liquidi in eccesso attraverso l’utilizzo di principi attivi e di manovre specifiche. L’azione drenante nei cosmetici è data dai principi attivi in essi contenuti per aiutare a contrastare gli inestetismi della cellulite, della buccia d’arancia e dell’adipe localizzato; maggiore efficacia si ha quando applichiamo il cosmetico eseguendo un massaggio fino a completo assorbimento.

torna all’indice

ECHINACEA

(Nome Inci: Echinacea Angustifolia Extract). L’echinacea è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae il cui estratto vegetale si ottiene dalle sue radici.
Utilizzato in cosmetica per le ottime proprietà  rassodanti, tonificanti, antinfiammatorie, riepitelizzanti ed elasticizzanti; aiuta nelle prevenzione di cellulite e smagliature.

torna all’indice

EDERA

Pianta rampicante sempreverde, appartenente alla famiglia delle Araliacee. Contiene dei principi attivi quali ederina, flavonoidi, ederagenina e acido clorogenico. La pianta non è commestibile, ed i frutti velenosi, tuttavia le foglie sono utilizzate per decotti. Ha proprietà balsamiche, espettoranti, antireumatiche, detersive, antidolorifiche, purgative ed emetiche.

torna all’indice

ELASTICIZZANTE

L’azione elasticizzante dei cosmetici è data dai principi attivi in esso contenute, che contribuiscono a conservare l’elasticità della pelle.

torna all’indice

EMULSIONANTE

Sostanza tensioattiva con la proprietà di agevolare e stabilizzare l’emulsione, diminuendo la tensione superficiale dei liquidi.

torna all’indice

EPIDERMIDE

Lo strato più superficiale, che insieme al derma compone la pelle. L’epidermide è formata da un epitelio pavimentoso stratificato corneificato, ed è suddivisa in cinque strati: basale, spinoso, granuloso, lucido e corneo.

torna all’indice

ESFOLIAZIONE

Trattamento dermocosmetico, che attraverso un’azione chimica o meccanica, consente l’allontanamento delle cellule morte dello strato superficiale della cute, allo scopo di liberare gli strati sottostanti e conferire alla pelle un aspetto più levigato e luminoso.

torna all’indice

ESTRATTO VEGETALE

Preparazione concentrata, dalla consistenza liquida, solida o intermedia, ottenuta da materie prime vegetali fresche o essiccate, attraverso idonei processi di estrazione.

torna all’indice

FOMES OFFICINALIS

Fungo parassita, anche detto Fungo del Larice o Agarico Bianco, si sviluppa nel tronco delle conifere e del Larice in particolare, ed è tipico delle foreste e della zona montana subalpina . Contiene principi attivi quali acido agarico, agaricina e sali di calcio nella resina. In cosmetologia l’estratto del Fomes Officinalis è utilizzato in quanto protettivo cutaneo.

torna all’indice

GINSENG

Panax Ginseng, pianta erbacea perenne, della famiglia delle Araliacee, tipica dell’Estremo Oriente. Alla sua radice tuberosa sono attribuite fin da tempi lontani moltissime proprietà, tanto da essere un ingrediente importantissimo nella medicina Cinese. Oltre ad essere un tonico, il ginseng vanta proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antidepressive ed afrodisiache. In cosmetologia è utilizzato per le sue funzioni emollienti e protettive della cute, e tonificanti, condizionanti per i capelli.

torna all’indice

GLABRIDINA

Composto che si trova nell’estratto di liquirizia (Glycyrrhiza Glabra), molto utilizzato in cosmesi grazie alle sue proprietà schiarenti, che ne fanno uno dei più efficienti composti naturali nell’inibizione dell’enzima tirosinasi. Vanta altresi’ proprietà lenitive, leviganti, emollienti ed idratanti.

torna all’indice

GOMMA GUAR

Composto di origine vegetale, ottenuto dalla macinazione dei semi dell’omonimo legume (Cyamopsis Tetragonoloba) pianta erbacea tipica di India e Pakistan. Largamente utilizzata in farmacologia e cosmesi. Spesso impiegato nelle creme idratanti per la sua capacità di proteggere la pelle riducendo l’evaporazione dell’acqua.

HELIANTIUS ANNUUS

Girasole comune, pianta annuale con grande infiorescenza calatide, appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Utilizzata in campo cosmetico, come cera o olio estratti dai semi, ha proprietà emollienti.

torna all’indice

IDRATANTE

L’azione idratante dei cosmetici è data dagli ingredienti in essi contenuti che sono in grado di contrastare la secchezza cutanea e di ripristinare l’idratazione necessaria al mantenimento delle caratteristiche funzionali della pelle.

torna all’indice

IMPURITÀ

In riferimento alla pelle, l’accumulo di scorie, sebo, smog e sostanze tossiche all’interno dei follicoli cutanei, che occludendoli possono generare stati infiammatori, comedoni, acne e dermatiti seborroica.

torna all’indice

INESTETISMO

Difetto estetico; termine genericamente usato in farmacologia e cosmetica per indicare qualunque manifestazione cutanea (eruzioni, arrossamenti, discromie), o comunque evidente nell’aspetto esteriore, connesse o conseguenti ad affezioni anche di modesta entità , o anche prive di rilevanza nosologica (lentiggini ad esempio).

torna all’indice

INVECCHIAMENTO CUTANEO

Processo multifattoriale che comporta il rallentamento del rinnovamento cellulare, la degradazione delle strutture dermiche e la diminuzione progressiva della produzione di sostanze di sostegno. È un fenomeno fisiologico inevitabile che si manifesta sulla pelle già a partire dai 25-30 anni.

torna all’indice

KARITÈ

Il Karitè, anche chiamato albero del burro, è una pianta appartenente alla famiglia delle Sapotaceae, diffusa in parte del continente Africano. dai semi di questa pianta si ricava il burro di Karitè, che trova ampio utilizzo in ambito cosmetico grazie alle sue proprietà nutrienti, lenitive, antibatteriche e protettive.

torna all’indice

LAMINARIA

Un genere di alga bruna, presente sopratutto nell’Oceano Atlantico Settentrionale e nell’Oceano Pacifico Settentrionale. Grazie al suo contenuto di iodio, sodio, calcio, ferro, potassio, vitamine e ferro, ed alle sue proprietà, è impiegata in moltissime preparazioni sia alimentari come negli integratori, che nel campo cosmetico, come nei fanghi anti-cellulite.

torna all’indice

LENITIVO

Capacità di alleviare uno stato infiammatorio cutaneo.

torna all’indice

LIQUIRIZIA

Nel fitocomplesso sono presenti flavonoidi (glabridina), saponine triterpeniche (glicirrizina, acido glicirretico); proprietà antiossidante (controllo perossidazione lipidica), effetto antinfiammatorio cortisone-simile. Funzione cosmetica: schiarente.

torna all’indice

LIQUITINA

Principio attivo contenuto nell’estratto di Liquirizia, con la proprietà di schiarire la pelle disperdendo la melanina; nonostante l’elevata efficacia di questo ingrediente è scarsamente  utilizzato in cosmetica in quanto molto costoso.

torna all’indice

MASCHERA

Prodotto cosmetico utilizzato per contrastare alcuni inestetismi della pelle del viso. Il suo regolare utilizzo, con cadenza settimanale, conferisce alla pelle un aspetto giovanile e fresco.

torna all’indice

MICROCIRCOLAZIONE

Circolazione sanguigna e linfatica che si svolge nei vasi ematici minori, (precapillari, capillari e venule), la cui funzione è quella di trasportare ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti, e rimuovere contemporanea  l’anidride carbonica.

torna all’indice

MICROINCAPSULAZIONE

Processo che consiste nel depositare uno strato estremamente sottile di un materiale naturale inerte o di un polimero di sintesi attorno ad un nucleo costituito da particelle solide o goccioline liquide; da questo processo si ottengono microsfere, microcapsule e altri sistemi di veicolazione. La microincapsulazione è utilizzata in cosmesi per ovviare a problemi di dosaggio e conservazione delle sostanze funzionali, e l’incompatibilità di alcuni componenti, e altresì per migliorare le proprietà organolettiche dei prodotti. Tra gli altri, l’utilizzo delle microcapsule nelle preparazioni ad uso topico, presenta i vantaggi di migliorare e prolungare il rilascio delle sostanze funzionali, e la possibilità di inglobare sostanze lipofile e idrofile.

torna all’indice

NMF

(Natural moisturizing factor) – Fattore di idratazione naturale epidermico. Miscela complessa di sostanze, presenti nella cute, che trattengono l’acqua attraverso legami chimico-fisici.

torna all’indice

OCCHIAIE

Alone bruno tendente al blu localizzato sotto gli occhi, risultato del rallentamento della microcircolazione venosa e linfatica, che determina un ristagno di sangue e liquidi.

torna all’indice

PEELING

Rimozione dei piani epidermici superficiali per azione di sostanze chimiche, soprattutto idrossiacidi alfa, beta e poliidrossiacidi. Si ottiene una visibile riduzione di: rughe sottili, discromie pigmentarie, seborrea, acne, esiti cicatriziali superficiali.

torna all’indice

PELLE

La pelle o cute è la membrana resistente ed elastica che riveste il corpo. E’ l’organo più esteso, ed ha la funzione di proteggere gli organi ed i tessuti del corpo, oltre ad essere il ricettore sensoriale attraverso cui si percepiscono le variazioni di temperatura, le sensazioni di dolore, di pressione e tattili in generale, grazie alla presenza di numerose terminazioni nervose.

torna all’indice

PEPTIDI

Composti chimici costituiti da una catena variabile di amminoacidi legati tra loro da un legame peptidico. Molti peptidi grazie alle proprietà manifestate a livello della struttura dermica, sono utilizzati in ambito cosmetico: tripeptidi e pentapeptidi stimolano i fibroblasti a produrre collagene ed esplicano un’azione antirughe ed idratante; alcuni peptidi biomimetici  sembrano in grado di inibire la contrazione muscolare mimica del viso, contrastando così la formazione di rughe.

torna all’indice

PORI DILATATI

I pori dilatati sono uno degli inestetismi cutanei più diffusi, si manifesta con un’aumento di dimensione delle “aperture” superficiali della pelle,  attraverso cui vengono espulse le tossine e le impurità. A causare questa dilatazione è l’ostruzione dei pori, conseguente ad una eccessiva produzione di sebo, o  all’incapacità di espellere tutte le impurità.

torna all’indice

PRO-VITAMINA B5

La provitamina B5, o Pantenolo, è la molecola inattiva dell’acido pantoteico (ovvero della vitamina B). E’ un principio attivo molto utilizzato nei prodotti cosmetici e detergenti grazie alle sue proprietà idratanti, emollienti e lenitive.

torna all’indice

PURIFICANTE

Azione cosmetica data dall’utilizzo di specifici ingredienti funzionali, capaci di eliminare le impurità dalla pelle.

torna all’indice

Q10

Il coenzima Q10 anche noto come Vitamina Q, o Ubichinone è una molecola organica, presente in tutte le cellule a livello delle membrane e dei mitocondri, svolge la funzione di convertire il cibo in energia, intervenendo nelle reazioni chimiche interne, trasformando le sostanze nutrienti in energia che viene accumulata sotto forma di molecole adenosintrifosfato. Pur essendo prodotto dall’organismo il coenzima Q10 tende a diminuire con l’invecchiamento. Negli ultimi anni il coenzima Q10 ha trovato un’utilizzo sempre più ampio in campo cosmetico, sopratutto nei trattamenti antietà essendo un potente ed efficace antiossidante.

torna all’indice

RAGGI UV

I raggi ultravioletti costituiscono circa il 3% delle radiazioni che raggiungono la terra. In base alla loro lunghezza d’onda vengono suddivisi in tre categorie: UVA-UVB-UVC , determinando la profondità di penetrazione nella cute.

Gli UV sono necessari per alcuni processi fisiologici che portano beneficio al nostro corpo, ma un’esposizione prolungata provoca danni ed effetti indesiderati.

torna all’indice

RASSODANTE

Riferita a ingredienti dalle proprietà tonificanti, in grado di restituire alla pelle compattezza e turgore.

torna all’indice

RUGA

Solchi lineari della pelle conseguenti alla generale atrofia della cute e alla degradazione delle fibre elastiche a livello dermico. Lunghezza, numero e profondità variano a seconda di diverse variabili (età, sesso, luogo in cui vive, stile di vita, zone del corpo).

torna all’indice

SALVIA

Arbusto sempreverde appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. Oltre che come pianta aromatica, la Salvia è nota per le sue proprietà balsamiche, antiossidanti ed antisettiche.

torna all’indice

SAPONINE

Glucoside di origine vegetale, presente in numerose piante, dotato della proprietà di formare con l’acqua soluzioni schiumose dall’alto potere detergente.

torna all’indice

SEBO

Secrezione grassa delle ghiandole sebacee, fondamentale per la conservazione delle proprietà fisiologiche della pelle. Nell’età adulta la produzione di sebo si mantiene costante, per diminuire poi con la vecchiaia. A livello funzionale il sebo contribuisce alla formazione del film  idrolipidico, crea una barriera semipermeabile che si oppone alla perdita d’acqua, regola il PH cutaneo e partecipa all’azione antibatterica, grazie alla sua acidità ed alle sostante batteriostatiche che contiene.

torna all’indice

SOSTANZE FUNZIONALI

Gli ingredienti responsabili delle proprietà cosmetiche di un determinato prodotto.

torna all’indice

TANORESSIA

(Dall’inglese tan=abbronzatura) o sindrome compulsiva da sole (scs). È una patologia che crea dipendenza nei confronti dell’abbronzatura, colpisce soprattutto le donne di età compresa tra i 25 e 54 anni e interessa circa il 20% degli italiani.

torna all’indice

TANNINI

Composti polifenolici presenti nell’estratto vegetale di diverse piante, tra cui il Castagno e la Quercia, in campo cosmetico sono utilizzati per le proprietà astringenti.

torna all’indice

TEA TREE OIL

Il Tea Tree Oil è un’olio essenziale estratto dalle foglie di Melaleuca Alternifolia. Ad uso topico  è utilizzato grazie alle sue caratteristiche antimicrobiche, antimicotiche, cicatrizzanti ed energizzanti.

torna all’indice

TENSIOATTIVO

Varia la tensione superficiale dell’acqua consentendo una migliore bagnabilità e contatto con la cute, caratteristico dei detergenti.

torna all’indice

TIROSINASI

Enzima responsabile dell’azione di biosintesi della tirosina in melanina nella pelle, il processo ha luogo nei mitocondri dei melanociti.

torna all’indice

TRATTAMENTO DERMOCOSMETICO

I trattamenti dermocosmetici sono specifici trattamenti atti a prevenire e/o curare un determinato inestetismo della pelle, sfruttando le più moderne e sofisticate tecnologie. Trattamenti per il viso e per il corpo volti a migliorarne l’aspetto.

torna all’indice

TURNOVER CELLULARE

Ciclo vitale delle cellule (cheratinociti) che compongono la pelle. Le cellule nascono nello strato più profondo dell’epidermide (strato basale), per poi risalire lentamente verso la superficie (ovvero strato corneo), dove si trasformano in lamine di cheratina che andranno a sfaldarsi ed essere eliminare. L’intero processo dura circa sei settimane.

torna all’indice

UVA URSINA

Dalle foglie della pianta si ottiene un estratto ricco di glucosidi idrochinonici, quali arbutina e metilarbutina, dall’azione schiarente sulle macchie cutanee.

torna all’indice

VITAMINA

Composto organico o nutriente essenziale, indispensabile all’organismo. Il termine vitamina è condizionato al fatto che l’organismo a cui fà riferimento il bisogno non sia in grado di sintetizzare il quantitativo necessario e debba pertanto assumerlo attraverso l’alimentazione.

torna all’indice

VITAMINA C

La vitamina C o acido L-Ascorbico è un composto organico idrosolubile, solido, di colore bianco, indispensabile per la vita dell’uomo; antiossidante responsabile di molteplici funzioni nell’organismo, tra cui il corretto funzionamento del sistema immunitario e la sintesi del collagene.
torna all’indice

Privacy Policy Cookie Policy